Soccket: pallone di giorno, luce di notte



In un periodo in cui è vitale salvaguardare le risorse naturali che madre natura ci offre, diventa sempre più importante la necessità di generare “energia pulita”. Fino ad ora abbiamo visto tanti metodi, a volte anche molto bizzarri, per ottenere energia ad impatto zero ma quello che stiamo per presentarvi è davvero singolare.

Si tratta di un pallone da calcio e l’unico modo per generare energia con esso è anche l’unico modo in cui lo utilizzereste, ovvero prendendolo a calci!

L’idea geniale è frutto della mente di quattro giovanissime ricercatrici dell’università di Harvard: il pallone ha al suo interno un dispositivo che è capace di accumulare l’energia cinetica derivante dagli urti e i movimenti che il pallone normalmente subisce nel corso di una partita e, in un secondo momento, di convertirla in energia elettrica.

Lo scopo di questo progetto è ammirevole, e cioè quello di fornire energia elettrica ai Paesi del Terzo Mondo dove la disponibilità di quest’ultima è, per usare un eufemismo, piuttosto scarsa, a discapito però di una passione per il calcio spasmodica. Qui il video di presentazione, se invece volete maggiori informazioni sul progetto, il sito ufficiale è www.soccket.com. L’unico modo di acquistare il soccket è tramite delle aste il cui ricavato è destinato a fornire palloni ai bambini bisognosi del Terzo Mondo.

Un’iniziativa dunque che unisce genialità e sensibilità come esplica il motto “Harnessing the Passion”…iniziative che vorremmo vedere più spesso.

Antonio Fiore



1 Commento

  1. […] posted here: Soccket: pallone di giorno, luce di notte [Translate] Posted in Uncategorized – Tagged che-madre, diventa-sempre, […]

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: