[Guida Flash]: Gli Array


Salve a tutti, in anzitutto volevo scusarmi per il ritardo impiegato nel pubblicare questa terza lezione di Actionscript 2.

Oggi parleremo degli Array.

Ma cosa sono gli Array? Se vi ricordate nella scorsa lezione abbiamo paragonato la variabile ad un contenitore che può contenere solo un valore. Ecco, l’array è una sorta di armadietto che contiene molte cose.

A cosa può servire contenere molti più valori? Beh in anzitutto per comodità, poi servono anche per lavorare sugli effetti grafici di flash e sui movieclip, quindi questa lezione è assolutamente importante prima di passare alla prossima.

Passiamo ora alla parte pratica dove andrò a scrivere il codice ActionScript:


Iniziamo a dichiarare l’array dandogli un nome, in questo caso lo chiamo colori:

var colori:Array = new Array();

Ok, dopo aver dichiarato l’array colori possiamo popolarlo con i valori in 2 modi:

Il primo, usando le parentesi quadre e inserendo ogni valore come stringa (quindi tra apici) separati da una virgola:

colori = [‘giallo‘, ‘verde‘, ‘blu‘, ‘rosso‘, ‘nero‘];

Il secondo modo indicando manualmente l’indice di ogni valore:

colori[0] = ‘giallo‘;
colori[1] = ‘verde‘;
colori[2] = ‘blu‘;
colori[3] = ‘rosso‘;
colori[4] = ‘nero‘;

L’indice è la posizione che ha il valore nell’array. L’indice di un Array si inizia sempre a contare da 0 quindi avendo ora l’array colori composto da 5 stringhe, l’ultimo indice sarà il numero 4.

E’ chiaro che se abbiamo l’array già popolato, da 5 valori come abbiamo fatto poco fa, e scriviamo ad esempio …

colori[1] = ‘azzurro‘;

… l’elemento con indice 1 (ovvero il valore verde), verrà sostituito con il valore azzurro!

Un altro modo per valorizzare un array era quello di farlo nella dichiarazione dello stesso così:

var colori:Array = new Array(‘giallo‘, ‘verde‘, ‘blu‘, ‘rosso‘, ‘nero‘);

Se vogliamo stampare l’array basterà usare la solita funzione trace, mentre se vogliamo stampare solo un valore dell’array dovremo passare all’array un parametro tra parentesi quadre che corrisponde all’indice del valore da printare. Quindi per stampare il colore verde che è il secondo elemento dell’array, dovremo passare come indice il numero 1, perchè gli indici cominciano sempre con 0.

Quindi la sintassi sarà:

trace(colori[1]); // stamperà ‘verde’

Ovviamente richiamando l’indice 5, verrà restituito undefined perchè nell’array non c’è nessun valore nell’indice 5!

Metodo Length:

Con il metodo length di un array possiamo contare quanti elementi ci sono nell’array, quindi utilizzando il codice:

trace(colori.length); // otteniamo 5

Questo metodo è utile se non sappiamo il numero dei valori di un array e vogliamo stampare l’ultimo valore, in quel caso basterà scrivere:

trace(colori[colori.length-1]); // mettiamo -1 perchè gli indici partono da 0!

Metodo Push:

Il metodo push è un altro modo per inserire dei valori nell’Array. Basterà quindi scrivere:

colori.push(‘fucsia‘);

In questo modo avremo aggiunto alla fine dell’array, il valore fucsia!

Metodo Reverse:

Con il metodo reverse invece invertiamo l’ordine dell’array.

Quindi se lo richiamiamo sul nostro array colori: giallo,verde,blu,rosso,nero:

colori.reverse();

Otterremo l’array invertito, e cioè: nero,rosso,blu,verde,giallo.

Metodo Pop:

Il metodo semplifica l’esempio di codice scritto nel metodo length, perchè praticamente estrae l’ultimo elemento dall’Array, quindi:

trace(colori.pop()); // otterrà nero

Metodo Splice:

Il metodo splice permette di eliminare un valore o una serie di valori da un array.

I parametri da passare alla funzione sono 2:

^ Il primo indica l’indice dal quale partire a cancellare i valori

^ Il secondo indica quanti valori eliminare.

Se il secondo parametro non è presente, la funzione spice cancellerà tutti gli elementi dell’array a partire dall’indice indicato nel primo parametro (obbligatorio).

Quindi avendo l’array giallo,verde,blu,rosso,nero e richiamando il codice:

colori.splice(1, 2); // restituirà giallo,rosso,nero

cancelleremo i valori ‘verde‘ e ‘blu‘, cioè 2 elementi a partire da quello con indice 1.

Metodo Unshift:

Il metodo unshift permette di aggiungere un elemento all’inizio dell’Array.

Supponendo di avere sempre il solito array giallo,verde,blu,rosso,nero, richiamando la funzione unshift e passando un’altra stringa come paramentro, la vedremo inserita al primo posto nell’array, così:

colori.unshift(‘bianco‘); // inserirà bianco come primo valore dell’array

Ora l’array sarà: bianco,giallo,verde,blu,rosso,nero

Per oggi è tutto, grazie a chi mi segue e chi commenta! 😉



1 Commento

  1. […] aver parlato degli Array nella lezione precedente, oggi parliamo dei cicli, di cosa sono, a che servono, e faremo i soliti esempi (in cui vedremo […]

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: