Corpo macchina avanzato: Necessità o …comodità?


Bentornati ragazzi nel nostro solito angolo delle chiacchiere da bar.

Quest’oggi trattiamo un tema abbastanza difficile, che coinvolge la scelta della reflex, le tattiche di mercato, e l’altezzosità (esiste questa parola?!) della gente.

Corpo macchina

 

Questa discussione nasce dal fatto che spesso la gente con corpi macchina definiti “entry-level”, vengono snobbati da coloro che possono permettersi reflex più costose, facendo un’inutile gara a chi ce l’ha più buono.


Il problema è che spesso e volentieri, vengono dati consigli ai neofiti della fotografia, solo in base ai sentito-dire, e si pensa ingenuamente che un corpo macchina più avanzato, tiri fuori foto qualitativamente migliori.

 

Premettiamo che in questo post tralasceremo il solito discorso “è il fotografo che fa la foto e non l’attrezzatura”, perché l’abbiamo già affrontato: LINK QUI.

Qui il discorso è un altro, e cioè: quali parametri ci assicurano una resa migliore per una reflex, e che vantaggi avremmo su un corpo migliore?

 

alti iso 800

Per farvi un esempio, oggi parlerò di 4 reflex tra le più blasonate su Nikon (ma sappiate che lo stesso vale sulle altre marche al 99%).

Le reflex in questione sono: D5100 (entry level), D7000 (semi-pro), D90 (semi-pro), D300 (considerata pro aps-c).

Secondo voi qual è la migliore tra le 4? In termini di resa qualitativa, le migliori sono la D5100 e la D7000.

Cosa?! Una entry sta al primo posto?! Com’è possibile?!

L’arcano viene subito spiegato: D5100 condivide lo stesso sensore della D7000, quindi in fatto di resa qualitativa, la foto finale sarà praticamente identica.
Anche D90 e D300 condividono lo stesso sensore tra loro, ormai un vecchio sensore a 12Mpx con una scarsa gestione del rumore ed un software che non compete con i nuovi Expeed (che è il nome appunto del software).

Ma allora perché la gente compra una D300 se con una D5100 avrebbe risultati migliori? Semplice! Perché il corpo macchina garantisce delle comodità (lasciatemi passare il termine perché di comodità si tratta se pensiamo all’analogico), che permettono all’utente finale di ottenere ottimi risultati con meno dispendio di energie.

Ad esempio la D300 è spesso utilizzata per la fotografia sportiva perché riesce a scattare a 6 fotogrammi al secondo, possiede un mirino ben luminoso, e molti più punti di messa a fuoco.

 

Cosa comprare

Come facciamo a capire cosa comprare? Come detto in un precedente post (LINK QUI), dobbiamo capire cosa ci serve per il tipo di fotografia che ci piace o che dobbiamo realizzare.

Esiste un sito chiamato Snapsort che ci permette di confrontare i dati tecnici forniti dalle case madri delle reflex, per capire cosa effettivamente può interessarci: LINK QUI

 

Confronto D5100 vs D7000

Beh in questo confronto è ovvio che a vincere sia la semi-pro D7000.
Andiamo però ad analizzare in base a cosa vince, visto che entrambe montano lo stesso identico sensore.

Aprite questo link e seguite con me la spiegazione dei dati riportati: http://snapsort.com/compare/Nikon-D5100-vs-Nikon_D7000

Come potete vedere la D5100 rispetto alla D7000, ha l’unico vantaggio di avere lo schermo orientabile (ottimo se fate macro o foto a concerti mentre siete nella folla).

Invece la D7000 ha i seguenti vantaggi: Resistente all’acqua, mirino più grande, più punti autofocus, batteria con più durata, raffica più veloce, mirino più luminoso con copertura al 100%, 2 slot per memory card, leggera gamma dinamica in più (dovrebbe essere uguale, ma nikon ha castrato un po la entry level volutamente con un algoritmo di perdita sui raw… ripristinabile grazie ai firmware hackerati di Nikon Hacker), motore autofocus interno (per usare lenti vecchie senza AF integrato), display secondario vicino al pulsante di scatto, doppia ghiera per muovere i comandi velocemente, pulsante ISO dedicato, tempo di scatto più breve fino a 1/8000″.

Bene, ora ditemi, tra tutte queste differenze tra entry e semi-pro, notate qualcosa che cambi effettivamente la qualità finale dello scatto? NO!

Ciò che si ha acquistando una D7000 rispetto ad una D5100, è tutta una serie di comodità che permettono di lavorare meglio, ma ottenendo sempre gli stessi risultati ottenibili con una entry (a patto che si abbia lo stesso sensore, o che la entry abbia un sensore migliore… vedi caso Nikon D5300).

 

Conclusioni

Se dovete acquistare una reflex, non badate all’amico o il tale che vi snobba perché acquistate una entry-level anziché una semi-pro o altro, ma acquistate la reflex che vi aiuta a fotografare ciò che volete.

Se avere la raffica più veloce e più punti di AF vi serve per fare sport, è normale comprare un modello che abbia questi vantaggi, anche un pò a discapito della resa qualitativa (visto che riuscire a fotografare un qualcosa un pò male, è meglio di non riuscirci affatto).

Se invece dovete optare per una reflex di alto livello/prezzo, solo perché con una entry pensate che non escano foto belle, state sbagliando proprio l’approccio alla fotografia e vi conviene ripartire dalle basi… in particolare da questa frase: meno pippe mentali, e più scatti ragazzi!

A presto 😀



Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: